30 giugno 2022: cambiano gli incentivi al lavoro

Studio Buscema e Associati - Catanzaro - News - 30 giugno 2022: cambiano gli incentivi al lavoro
Il termine di durata del Quadro Temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 Comunicazione CE 19 marzo 2020 C (2020) 1863 – cd. Temporary framework, fissato al 30 giugno prossimo, avrà importanti ricadute anche sugli incentivi al lavoro.

Sono numerose le agevolazioni che il legislatore ha concesso rinviando al Temporary framework, tra le quali quelle seguenti previste dalla legge n. 178/2020:

1. Incentivo under 36 : esonero pari al 100% dei contributi a carico del datore di lavoro per un periodo di 36 mesi (48 mesi in Calabria e nella altre regioni del Sud) entro il limite di 6.000 euro annui per le assunzioni e trasformazioni a tempo indeterminato di giovani che non abbiamo compiuto il 36 esimo anno di età e che non hanno mai avuto un contratto di lavoro a tempo indeterminato;

2. esonero donne: agevolazione contributiva del 100% dei contributi a carico azienda, nel limite di 6.000 euro annui, per le assunzioni a termine (durata esonero 12 mesi) o per le assunzioni/trasformazioni a tempo indeterminato (durata esonero 18 mesi);

3. Decontribuzione Sud: riduzione del 30% dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per i rapporti di lavoro nelle sedi del Sud.

Pertanto, dal 1° luglio 2022 tali agevolazioni non potranno più essere richieste.

In particolare, le assunzioni o trasformazioni effettuate da tale ultima data non potranno fruire dell’esonero totale dei contributi, mentre quelle effettuate precedentemente continueranno a godere delle riduzioni fino alla durata originariamente previste.
La Decontribuzione Sud, invece, terminerà il 30 giugno 2022, salvo eventuali autorizzazioni della Commissione europea previa richiesta delle autorità italiane, allo stato non risultanti.
In vista della prossima scadenza, rimaniamo a disposizione dei nostri Clienti per eventuali consulenze tese alla valutazione di eventuali assunzioni o trasformazioni da perfezionare entro il 30 giugno 2022, nonché valutare gli scenari futuri.

Ricordiamo comunque che permane, oltre il 30 giugno 2022, la possibilità di assumere giovani under 30 o donne svantaggiate beneficiando della riduzione contributiva parziale e non totale, introdotte rispettivamente dalla Legge n. 205/2017 e dalla Legge n.92/2012 (esonero del 50% dei contributi a carico del datore di lavoro).

Studio Buscema e Associati