Ebac: contributo una tantum imprese artigiane

Studio Buscema e Associati - Catanzaro - News - Ebac: contributo una tantum imprese artigiane
L’Ente bilaterale calabrese per l’artigianato ha deliberato, lo scorso 21 luglio, un bando rivolto esclusivamente ai lavoratori delle imprese artigiane per la concessione di un contributo una tantum per il sostegno al reddito per venire incontro ai rincari del settore energetico.

Le domande potranno essere presentate solo attraverso gli sportelli delle ass.ni datoriali e sindacali a partire dal 5 settembre p.v. utilizzando l’apposita modulistica e fino ad esaurimento dei fondi previsti (importo complessivo stanziato euro 20.000).

Soggetti interessati:
Lavoratori dipendenti iscritti all’EBAC Calabria, i cui datori di lavoro abbiano maturato una contribuzione ad EBNA/FSBA pari ad almeno 24 Mesi al 31/12/2021 e siano regolari anche con i versamenti dal 1 gennaio 2022.

Importo una tantum:
Il bonus è concesso nella misura “una tantum” di € 200 per i lavoratori full time e superiori al 60% di part time mentre è concesso nella misura di € 300 per tutti i lavoratori part time fino al 60%.
Le erogazioni avverranno con bonifico bancario su iban del lavoratore al netto delle ritenute irpef come per legge.

Requisiti lavoratore:
Il lavoratore deve essere in forza alla data di presentazione della domanda e deve avere maturato almeno 3 mesi di contribuzione/iscrizione ebac.

Il lavoratore non deve aver superato la media di euro 1.700,00 quale netto in busta, tenendo i considerazione le buste paga relative ai mesi di Aprile e Maggio 2022. Il lavoratore deve dimostrare di avere almeno un’utenza di energia attiva a lui intestata o al coniuge.

Modalità di presentazione della domanda:
La domanda può essere presentata esclusivamente per il tramite di una delle AADD e OOSSS socie fondatrici di EBAC Calabria, redatta su apposito modello di domanda e trasmessa per via pec dalla stessa organizzazione a ebaccalabria@pec.it.

Alla domanda va allegato il documento di identità, la busta paga relativa al mese di aprile e maggio 2022 e copia di una bolletta relativa a utenza intestata al lavoratore o al coniuge in quest’ultimo caso occorre allegare autocertificazione relativa allo stato di famiglia e residenza nella stessa abitazione.

La domanda può essere inviata dal 5 Settembre 2022 fino a esaurimento risorse. Il bando sarà pubblicato sul sito dell’ EBAC Calabria e vi rimarrà sino alla chiusura, della quale sarà pubblicato, prontamente, l’avviso per esaurimento dei fondi.

Per ulteriori informazioni e domande occorre rivolgersi direttamente alle segreteria dell’Ebac.

Studio Buscema e Associati