Green pass: il decalogo degli adempimenti

Studio Buscema e Associati - Catanzaro - News - Green pass: il decalogo degli adempimenti

A poche ore dal debutto del green pass per accedere ai luoghi di lavoro riteniamo utile fornirvi un riepilogo della documentazione e delle procedure da utilizzare per adempiere alla normativa:

1.Comunicazione dell’obbligo
Innanzitutto occorre comunicare ai lavoratori ed agli altri soggetti destinatari l’imminente entrata in vigore delle nuove regole di accesso nel luogo di lavoro e le modalità con cui saranno svolti i controlli.

2.Controllo
Il controllo del green pass dovrà essere effettuato, quotidianamente, dal datore di lavoro, o dai soggetti da egli nominati ed incaricati a svolgere tale funzione, al momento di ingresso in azienda e/o a campione.

Modalità di designazione:
L’incaricato al controllo del green pass viene nominato, ed adegutamente istruito, dal datore di lavoro attraverso formale lettera di incarico e relativa informativa sulle modalità di controllo.

Modalità operativa del controllo:
Allo scopo la verifica dovrà essere effettuate attraverso:

  • l’applicazione “Verifica C19“, anche offline, scaricabile (da apple store o playstore)sul cellulare o su un tablet, che consente la verifica mediante la lettura del QRCode;
  • registro cronologico delle verifiche effettuate, firmato dal soggetto incaricato del controllo, senza naturalmente l’annotazione di dati che possano porsi in violazione alla disciplina in materia di privacy.

IMPORTANTE:

Il datore di lavoro non potrà raccogliere né conservare i dati dei green pass dei lavoratori oggetto del controllo; a tal fine, segnaliamo che la verifica del certificato verde attraverso la lettura del QR code consente di rispettare la riservatezza sulla fonte della certificazione (vaccino, tampone, guarigione) in quanto da evidenza esclusivamente della validità o meno della certificazione.

Dunque,non è consentita l’annotazione della data di scadenza del green pass in quanto viola le norme a tutela della privacy.

Per ogni approfondimento si rimanda alla precedenti newsletter di Studio.

Studio Buscema e Associati