Partite IVA e professionisti: via libera all’esonero contributivo.

Studio Buscema e Associati - Catanzaro - News - Partite IVA e professionisti: via libera all’esonero contributivo.

Operativo l’esonero dai contributi previdenziali dovuti dai lavoratori autonomi, nonché dai professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS e alle Casse privatizzate.

E’ stato pubblicato il 27 luglio scorso il decreto interministeriale che sblocca l’agevolazione prevista dalla legge di Bilancio 2021.

Ricordiamo che l’esonero parziale della contribuzione richiede la presenza delle seguenti condizioni:

  • calo del fatturato e dei corrispettivi nell’anno 2020 non inferiore al 33% rispetto a quelli dell’anno 2019;
  • i contribuenti debbono aver percepito nel periodo d’imposta 2019 un reddito complessivo lordo imponibile ai fini IRPEF non superiore a 50.000 euro;
  • non essere dipendenti né pensionati;
  • essere in regola con la contribuzione pregressa. A tal fine, l’art. 47-bis del decreto Sostegni bis ha previsto che ai fini della concessione dell’esonero in parola la regolarità contributiva è verificata d’ufficio dagli enti concedenti a far data dal 1° novembre 2021 ed è assicurata anche dai versamenti effettuati entro il 31 ottobre 2021.

Per artigiani, commercianti ed altri soggetti iscritti alle gestioni INPS, la scadenza per la presentazione delle istanze è fissata al 30 settembre 2021 (messaggio n. 2761 del 29 luglio 2021).

Per i professionisti iscritti alle casse privatizzate, invece, le domande per l’ottenimento vanno inviate entro il 31 ottobre 2021 seguendo le regole previste dalle singole casse di previdenza.

Studio Buscema e Associati